Aglio_gold.jpg

 

La storia di Cervati (il cui capostipite era Fernando) affonda le proprie radici nel passato remoto di una famiglia di commercianti originaria di Gavello, nel cuore della zona tipica nella produzione di aglio nota nel panorama italiano.
 
Fu Fernando Cervati che nel 1960 cominciò inizialmente a coltivare e lavorare gli ortaggi.
Quella che era una azienda a carattere familiare si specializzò via via nella produzione dell’aglio che proprio nel Medio Polesine vanta una solida tradizione sia per le specificità del prodotto, il particolare aroma e la sua lunga conservabilità, sia per l’ampia superficie coltivata.
 
I Cervati si avventurarono in quella produzione e nella commercializzazione sostenuti dall’apprezzamento dei primi clienti e dai successi registrati nelle esposizioni specializzate alle quali presero parte negli anni ‘70, conquistando significativi riconoscimenti che spinsero ad ampliare la gamma.
 
Nel breve volgere di pochi anni l’azienda, che inizialmente produceva esclusivamente aglio di origine veneta (in particolare polesana), si orientò a reperire il prodotto in ogni parte del mondo.
 
Ciò sotto la pressione di una globalizzazione sempre più incalzante ma, soprattutto, di fronte alla necessità di garantire ai propri clienti la fornitura, durante tutto l’anno, di un prodotto sempre fresco.
 
Erano i fondamenti di una fiorente attività di import - export che ha trasformato negli anni profondamente l’azienda.
 
Oggi Cervati, grazie all’impiego di macchinari ad alta tecnologia e alla capacità produttiva mirata in particolare alla Grande Distribuzione, è in grado di offrire una vasta gamma di confezioni di prodotto e di farlo arrivare a destinazione in tempi estremamente rapidi.